Alla riscoperta di Bari medievale

720_5810-modifica

 

Tre giorni dedicati alla riscoperta delle radici medievali della città di Bari dal 18 al 20 novembre, iniziativa  promossa dal Comune di Bari, e finanziata dal bando “InPuglia365”,
la call dell’Agenzia Regionale del Turismo destinata alle attività culturali con l’obiettivo
di destagionalizzare il turismo in Puglia, hanno raccontato attraverso performance teatrali, visite guidate per la città e laboratori didattico-creativi la storia medievale del capoluogo pugliese.

L’evento dal titolo “Open Bari” ha visto come protagonista indiscusso il museo civico che si è confermato ancora una volta polo culturale fondamentale per la città aprendo le sue porte a spettacoli, concerti di musica medievali a cura del gruppo Dominae Ensamble, rappresentazioni della compagnia teatrale “Onirica” e la mostra “Bari XI sec.” dello scenografo e costumista Luigi Spezzacatene. La mostra allestita lo scorso Maggio in occasione dei festeggiamenti di San Nicola offre una ricostruzione della città quale era ai tempi dell’arrivo delle spoglie del Santo di Myra. Oltre infatti ad una attenta ricostruzione dei costumi dell’epoca i visitatori hanno potuto ammirare la ricostruzione urbanistica in 3D della città medievale creata dall’archeologo Francesco Sanseverino e da Vitantonio Vacca, ingegnere e coordinatore di FabLab Bitonto. Tutto rigorosamente gratuito per cittadini e turisti.

“Questo progetto – commenta l’assessore alle Culture Silvio Maselli – rientra a pieno titolo tra le iniziative di promozione coordinata dei beni culturali cittadini attivate da questa amministrazione, che ha voluto valorizzare e restituire centralità al Museo civico potenziandone il significato di ‘museo della città’ e riconoscendogli a tal fine, oltre alla fondamentale funzione conservativa e documentaria, un ruolo più attivo e propositivo in un dialogo permanente con la città e i cittadini”.

Per l’occasione gli attori dell’associazione “I Figuranti di San Nicola” hanno accompagnato tutte le manifestazioni calando con i loro splendidi costumi nell’atmosfera medievale  i visitatori.

The following two tabs change content below.

Nicola Antonio Pagliarulo

Related posts

Top