Castrocaro 2014? Si, grazie. Qualità musicale e dati share confortanti!

festival-castrocaro

 

Trionfa la siciliana Alina Nicosia alla finalissima del 57° Festival di Castrocaro “Voci nuove e volti nuovi”: un successo quantomai inaspettato per la giovane artista, giunto al termine di una serata di grande grande impatto artistico, tra musica e puro show, trasmessa in diretta sulla rete ammiraglia RAI1 e magistralmente condotta da Enzo Ghinazzi (in arte Pupo), che ha incoronato un nuovo talento da aggiungere alla lista di grandi nomi scoperti dalla storica kermesse che ha dato i natali (artistici) a grandi firme della musica del bel paese del calibro di Eros Ramazzotti e Zucchero Fornaciari.

La 16enne di Siculiana (AG), la più giovane tra i 10 finalisti, ha convinto la Giuria formata da Gigi D’Alessio, Giancarlo Magalli e Gigliola Cinquetti con le sue interpretazioni di “Oceano” (con la quale aveva superato il sardo Marco Frigau al primo scontro) e dell’inedito “Io e te”, con cui si è aggiudicata un posto nella sfida finale contro la romana Giulia Penna. E’ stato poi lo stesso Pupo, insieme a Lucia Magnani, amministratore delegato delle Terme di Castrocaro, a proclamarla vincitrice tra gli applausi del pubblico e degli altri 9 finalisti.

Ma non è stato secondo la critica un “fulmine a ciel sereno” questa vittoria: la Nicosia infatti si era già fatta fortemente notare in vari concorsi canori nazionali, ma ora avrà la possibilità di mettere un piede sul prestigioso palco dell’Ariston, essendo con questa vittoria entrata di diritto tra i 60 talenti in lizza per la categoria Nuove Proposte del prossimo Festival di Sanremo. Oltre al Premio Voce Nuova Long Life Voice, messo in palio da Long Life Formula (società di gestione delle Terme di Castrocaro), al termine della serata è stato assegnato anche un Premio per il Volto Nuovo, consegnato al 18enne Erick Panini da Luigi Pieraccini, Sindaco di Castrocaro Terme e Terra del Sole. A scegliere il vincitore, distintosi per presenza scenica e freschezza dello stile, una Giuria composta, tra gli altri, dai cantanti Lighea e Paolo Mengoli, da Willy Vecchiattini (PR e opinionista televisivo di moda) e da rappresentanti dei Festival Partner 2014, selezionatori ufficiali ed organizzatori delle tappe di Semifinale 2014 del Festival di Castrocaro.

Una serata dunque di musica e spettacolo, ripagata peraltro da un ottimo riscontro in termini di ascolti: la kermesse canora ha infatti vinto ampiamente la serata televisiva, con uno share del 15,4% (2,4 milioni di spettatori), ben superiore al film proposto da Canale 5, giunto al secondo posto con il 9,9% di share. Dati che sono stati accolti con grande soddisfazione dagli organizzatori della manifestazione, la Nove Eventi, cordata formata da un insieme di società operanti da oltre 20 anni nel mondo dello spettacolo. “Il successo televisivo – affermano – conferma la bontà della proposta del Festival di Castrocaro, anche a fronte della nuova collocazione: dal venerdì sera di metà luglio si è passati infatti quest’anno ad un sabato di fine agosto, mantenendo ottimi risultati in termini di share. Merito dei cantanti in gara, del conduttore Pupo, confermatosi ormai grande padrone di casa, e degli ospiti che hanno arricchito la serata, da Gigi D’Alessio ad Anna Tatangelo, senza dimenticare Giancarlo Magalli, Gigliola Cinquetti e la ‘sorpresa’ Vittorio Sgarbi. Da oggi inoltre – concludono dalla Nove Eventi – si inizia a lavorare per il 2015, forti di un rinnovo contrattuale con la Rai per le prossime due edizioni che ci consentirà di programmare al meglio il futuro del Festival di Castrocaro”.

The following two tabs change content below.

Nicola Antonio Pagliarulo

Top