Operazione antiterrorismo in Belgio Auvelais, chiuso tratto autostrada E42

terrorismo isisOperazione antiterrorismo della polizia belga ad Auvelais, tra Charleroi e Namur. Lo riferiscono tv e stampa belghe, secondo i quali l’intervento delle forze dell’ordine è “collegato al rischio di attentati in Belgio”. Chiuso anche un tratto dell’autostrada E42. L’operazione antiterrorismo è durata oltre due ore e conclusasi poco dopo le 13.30.Salah-Abrini-Abaaoud in lista sospetti Molenbeek – Nel frattempo emerge che i nomi di Salah Abdeslam e Mohamed Abrini, ma anche quelli dei fratelli Abaaoud erano sulla lista di 85 soggetti sospettati di radicalizzazione preparata dall’Ocam (l’organo belga per l’analisi della minaccia, ovvero il coordinamento anti-terrorismo) ed inviata al borgomastro di Molenbeek, Francoise Schepmans. La lista di Molenbeek fa parte degli elenchi “informativi” che da quasi un anno l’Ocam, con aggiornamenti ogni due mesi, invia ai borgomastri ed ai capi delle polizie locali dei comuni interessati.

Buste con polvere sospetta, evacuata grande moschea – Inoltre, mentre continua la caccia a Salh Abdeslam e Mohamed Abrini, la grande moschea di Bruxelles, situata nel Parco del Cinquantenario a poche centinaia di metri dalle istituzioni europee, è stata evacuata dopo il ritrovamento di diverse buste contenenti una “polvere sospetta”. Lo indica il sito de “Le Soir” citando il portavoce dei pompieri di Bruxelles, Pierre Meys. Per recuperare le buste ed analizzarne il contenuto, sul posto è arrivato il laboratorio della protezione civile come previsto dalla “procedura per l’allarme antrace”.

Rilasciato il giovane ferito dopo l’attacco alla polizia – Intanto è stato rilasciato il giovane di 20 anni, originario di Vilvoorde, il sobborgo fiammingo di Bruxelles “ad alta densità di giovani radicalizzati”, che domenica si è volontariamente lanciato in auto contro le forze di polizia durante il raid a Molenbeek. Lo rende noto la Procura di Bruxelles specificando che è stato il panico l’origine del gesto. La polizia aveva aperto il fuoco e l’uomo era stato ferito ad un braccio, fermato per “ribellione armata” e trasportato in ospedale.

Scrittore, giornalista, autore di poesie ed opere letterarie, seo specialist, informatico e web designer.

Related posts

Top